ROCCA SAN GIOVANNI - "Ha dell’assurdo, per non dire stravagante, il comportamento della 'Goletta Verde', il battello ambientalista di Legambiente che ogni anno analizza campioni di acqua in vari punti balneari delle costa abruzzese".

Il sindaco di Rocca San Giovanni (Chieti), Enzo Di Rito, è furioso con i risultati del monitoraggio diffusi ieri, da Goletta Verde di Legambiente, "in quanto il campione analizzato non è assolutamente rappresentativo della buona qualità delle acque di balneazione in località Foce a Rocca San Giovanni, qualità che è stata certificata fino alla scorsa settimana dalle analisi ufficiali dell’Arta Abruzzo, l’unico Ente sovracomunale legittimato ad esprimere giudizi in materia".

"È davvero sconcertante - incalza - effettuare il prelievo dietro uno scoglio, in un punto in cui l’acqua è stagnante, come si evince chiaramente da una foto diffusa dalla stessa Legambiente".

"Sono disposto ad effettuare un’ordinanza di divieto di balneazione - tuona Di Rito - perchè in quanto massima autorità sanitaria devo occuparmi della salute dei miei concittadini. Ma questo provvedimento comporterebbe delle conseguenze drastiche dal punto di vista economico, turistico e di immagine".

"Sono pronti gli attivisti di Legambiente ad assumersi la responsabilità di tutto ciò? Questa campagna denigratoria deve finire, poiché anche lo scorso anno Rocca San Giovanni era finita nel mirino di 'Goletta Verde', con analisi effettuate appena dopo un temporale con il torrente Foce in piena. Eppure - conclude - le certificazioni Arta Abruzzo sono sempre state ottime, come si spiega tutto questo?".

http://www.abruzzoweb.it/contenuti/rocca-san-giovanni-di-rito-mare-pulito-campagna-denigratoria-assurda-/664225-4/


Imagen3aiyellow

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo