La mostra è in programma dal 10 al 25 marzo 2018 alla Galleria E20 arte contemporanea - Via Palermo 113- PESCARA
Sabato 10 marzo alle ore 18.30 si aprirà la mostra di CLAIRE MORARD dal titolo L'Ephémère – a cura di Antonio Zimarino e Jolanda Angelini .La mostra dell’artista francese è la terza di un ciclo che la gallerista Jolanda Angelini ospiterà nel suo spazio di Via Palermo a partire dal dicembre 2017 e fino ad ottobre 2018.

 

 

La selezione degli artisti curata da Antonio Zimarino ha per titolo - SOME DIFFERENT SIGHTS – ALCUNI SGUARDI DIFFERENTI e presenterà lavori di artisti italiani ed internazionali che operano già nel campo della pittura, della fotografia e della scultura con ampi riconoscimenti di critica e di mercato.
Claire Morard

Nata ad Annecy, Francia, nel 1955, dopo aver frequentato la scuola delle Belle Arti e studi in Psicologia e Scienze sociali, da vari anni si dedica all’attività artistica. Il suo già ricco curriculum annovera

numerose mostre collettive e personali in Italia (Promotrice Belle Arti di Torino Castello di Venaria Reale) e mostre in diverse città europee, in Belgio, Germania, Svizzera, Francia e Scozia

Negli ultimi anni oltre a continuare l’attività artistica ed espositiva approfondendo la propria ricerca anche sulla scultura, ha scelto di collaborare con varie associazioni utilizzando l’arte come via comunicativa con persone portatrici di forti handicap psicofisici. Claire Morard - Annecy Le Vieux, France - www.behance.net/clrmrd

Mostre recenti

2016 - Gallerie Chappaz,Trévignin, France

2015 - The Others, Torino, Italy

2014 - Galleria Arte/Natura Mutabilis, Torino, Italy

" Effimero” è il nostro costante stato di vita, il soffio di vento, la linea incerta, tracciata e sospesa o il grumo di colore appena rappreso. “Effimero” appare il segno o il disegno, il tratto o la forma instabile di queste chine, effimeri, cioè transitori, mobili, instabili sono gli strati tenui di questi colori, le increspature leggere dei bianchi sui bianchi o le profondità insondabili dei neri o dei blu. Transitoria, indefinibile è la leggerezza delle percezioni, l’instabile equilibrio delle cose, lo sguardo dentro i misteri che attraversiamo e ci attraversano.

Questo colpisce della pittura entro cui oggi si sta avventurando Claire Morard: in essa sembra esistere una corrispondenza evidente con una serie particolare di modi di guardare al mondo che coincidono con

similari stati della coscienza, quelli stati in grado di restituire una percezione essenziale delle cose per un un solo istante, che ci ricordano quanto dovremmo essere puri e leggeri, di come dovremmo imparare ad apprezzare ciò che delle cose vale, perché l’attimo dopo potrebbero non esserci. Quello che si tenta in questo particolare modo di trattare la materia pittorica e che miracolosamente si realizza improvviso, è il difficile equilibrio che il segno e il colore devono intrattenere per poter essere contemporaneamente sia immagine che la sua trasformazione costante. E’ come se si provasse a rendere il movimento interno che genera un’immagine percepibile ma che un attimo dopo, potrebbe nuovamente sparire o essere altro"

Antonio Zimarino

Orari della mostra: da martedì a venerdì 16.30 – 20.00 mattina su appuntamento

sabato 10.30 – 13.00 16.30 – 20.00

Info 347-1818736 3926913424 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

http://www.notiziedabruzzo.it/brevi/a-pescara-la-mostra-personale-di-claire-morard-l-eph-mere.html


Imagen3aiyellow

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo