Blog I Love Abruzzo

In questo spazio, i membri della comunità di I love Abruzzo possono condividere le loro esperienze.

  • Home
    Home Questo è dove potete trovare tutti i post del blog in tutto il sito.
  • Categorie
    Categorie Consente di visualizzare un elenco di categorie di questo blog.
  • Tags
    Tags Consente di visualizzare un elenco di tag che sono stati utilizzati nel blog.
  • Bloggers
    Bloggers Cerca il tuo blogger preferito da questo sito.
  • Team Blogs
    Team Blogs Trova il tuo blog collettivi preferiti qui.
  • Accesso
    Login Modulo Login

L’Abruzzese. La importanza di una seconda lingua che ci lega al territorio.

Inviato da il in MyBlog
  • Dimensione carattere: Maggiore Minore
  • Visite: 5218
  • Iscriviti a questo post
  • Stampa

treppecorePer motivi non comprensibili, le lingue locali sono state considerate semplici espressioni dialettali, legate a forme volgari di comunicazione. Non solo i dialetti italiani, ma in tutti i paesi  colonizzati o sottomessi culturalmente. La ricerca di omogeneizzare le nostre culture, parte nella sua strategia dall'unificare le lingue ed i valori locali. Sradicando le identità culturali si agevola l’impiantazione di modelli di vita e di consumi esogeni.

 

Tutti i paesi del terzo mondo ne sono stati vittime, e non solo. In Europa, la Spagna ha seguito una lotta in alcune regioni come la Catalunya e la regione Vasca per cercare di mantenere le loro identità culturali e linguistiche.

Tornando al nostro territorio, l’Abruzzo è stata anch’essa vittima di un processo di appianamento culturale che lontano dal creare una identità culturale nuova, ha semplicemente deformato i propri modelli di vita e di cultura sotto l’influenza dei mass media, il melting pot che si sta creando con l’arrivo di persone di altre culture e con l’allontanamento dei giovani dalle proprie zone di origine.  

La cultura non si modifica facilmente. Nei processi di cambiamento evolutivo, la cultura è ciò che più lentamente si transforma e difficilmente può essere sradicata dalle sue tradizioni originarie. Questo spiegherebbe come le diverse culture precolombine, in America,  sono riuscite a sostenersi e riemergere dopo secoli di colonialismo, sfruttamento e distruzione.

L’Abruzzo fino a non molti anni fa era fiera delle sue tradizioni, lo è ancora ma le sue nuove generazioni non valorizzano tali espressioni cuturali e le desdegnano. L’amore per il proprio territorio è uno dei più importanti elementi di coesione sociale, arricchimento culturale, crescita sostenibile.

Considero divertente presentare una pagina molto carina che prendendo spunto la riconosciutissima Enciclopedia Treccani, propone la Treppecore como forma di creare una wiki per la preservazione del linguaggio abruzzese, linguaggio che non dovrebbe essere devalorizzato sotto forma di espressione dialettale, ma bensì  rivalorizzata a seconda lingua come sostiene la Prof.dr Roberta D’Alessandro nel suo Video “Il Dialetto Abruzzese”.

 

0
A todos mis queridos amigos de vida y de Facebook! Mil gracias por sus mensajes de felicidades para mi cumpleaños!!!! Cada día le agradezco a la vida estar aquí y sobre todo compartir con tantas personas tan especiales así sea en el mundo virtual....

Commenti

Artìcoli recenti più letti

  • 1
  • 2
  • 3
Prev Next
 
 

Seguici su Twitter

Mi Piace Ilove abruzzo